From: sassi.jonathan@ (Jonny)
Newsgroups: it.hobby.motociclismo
Subject: il motociclista da bar
Date: Sun, 10 Jan 1999 22:17:28 GMT

posto qui di seguito il regolamento del vero motociclista da bar.
lo faccio perche' ho notato che nella faq non e' attribuito a me, che
ne sono l'autore e ne rivendico la proprieta' perche' lo sento molto
vicino al mio status. siccome Catja, dopo che l'ho interpellata, mi ha
detto che il regolamento prevede che io lo posti per avere la
paternita' della perla, eccolo qui. 
mi scuseranno quelli che gia' l'hanno letto, quelli che ancora non
l'hanno fatto se hanno tempo si possono fare due risate:-)
grazie e scusate per l'inconveniente!

Il regolamento del vero motociclista da Bar

(la legge dell'Ardito)

Il "Vero motociclista da Bar" e' colui che, pur possedendo una moto
non la utilizza, e quando lo fa' cercha di farlo per il minor tempo
possibile.

1. Il "Vero motociclista da Bar" ha altre cose per la testa che
vengono prima della moto, nell'ordine di importanza le prime 3 sono:
a. Le donne,
b. La birra (o il vino),
c. Il cibo.
2. Se il "Vero motociclista da Bar" organizza un motoraduno deve poi
presentarsi rigorosamente in macchina.
3. La proporzione dei Km percorsi in macchina/moto deve sempre
assolutamente essere superiore a 20/1.
4. Nel caso in cui il "Vero motociclista da Bar" fosse un accanito
frequentatore di piste, deve presentarsi col carrello o col furgone,
ed in caso di troppa gente o condizioni meteo dubbie non scaricare
nemmeno la moto ma andare direttamente a cercare un buon ristorante.
5. Nel drammatico caso in cui il "Vero motociclista da Bar" si
trovasse in pista e ci fossero tutte le condizioni per girare, deve
andare molto molto piano in circuito, e deve altresi' essere in pole
position all'apertura del Bar che solitamente c'e' nel paddock.
6. Quando il "Vero motociclista da Bar" e' un appassionato di Enduro
deve sfoggiare la moto sempre linda e pulita onde dimostrare che lui
il fuoristrada non l'ha mai fatto e mai lo fara'.
7. Il "Vero motociclista da Bar" deve schifare e boicottare tutti i
motociclisti che fanno piu' di 20mila Km all'anno.
8. Il "Vero motociclista da Bar" si dimostra tale quando i gommisti
non lo ricordano nemmeno per sentito dire.
9. E' regola d'oro per il "Vero motociclista da Bar" aver bisogno di
fare il tagliando solo quando l'olio raggiunge la data di scadenza.
10. Il "Vero motociclista da Bar" che aspiri a vincere l'annuale
premio "Shuri-Bar" deve fare il pieno ogni 6 mesi.
11. Il mito per il "Vero motociclista da Bar" e' cambiare per usura
almeno 3 cavalletti laterali nell'arco di 5 anni.
12. Il "Vero motociclista da Bar" deve possedere una moto potente e
modernissima che va' ben al di la' delle sue limitate capacita' di
guida onde avere la fama di uno che va' forte.
13. Il "Vero motociclista da Bar" deve saper ordinare una birra media
guardando negli occhi il Barman.
14. Il "Vero motociclista da Bar" quando e' in compagnia, deve essere
il primo a parcheggiare la moto facendosi imbottigliare paurosamente,
perche' egli gia' sa' che sara' l'ultimo ad andarsene dal Bar.
15. Nel malaugurato caso in cui la conversazioni si sviluppasse
attorno alle motociclette, il "Vero motociclista da Bar" deve avere
l'accortezza di spostarla su argomenti piu' edificanti quali le
tecniche di riproduzione umana, le birre d'abbazzia o gli spiedini di
pesce.
16. Il "Vero motociclista da Bar" deve essere di un'ignoranza abissale
per quanto riguarda la tecnica e la meccanica.
17. Il "Vero motociclista da Bar" deve possedere ginocchiere limate da
qualcun'altro per esibirle (con discrezione) agli amici al Bar.
18. Il "Vero motociclista da Bar" non deve sapere quanti ottani ci
sono nella Super ma deve saper distinguere al primo assaggio una
Heninek da una Stella Artois.
19. La proporzione litri di birra/Km percorsi per partecipare ad un
raduno non deve mai scendere sotto al 1/20.
20. Il "Vero motociclista da Bar" deve sempre scegliere la via piu'
breve, veloce e dritta per arrivare a destinazione.
21. Il "Vero motociclista da Bar" deve pensare prima a dove berra' la
prossima birra e poi a dove fara' benzina.
22. Il "Vero motociclista da Bar" deve sapere con certezza che
smetteranno prima di fare delle moto che delle birre.
23. Il "Vero motociclista da Bar" si puo' fermare in compagnia per
guardare la corsa in TV, ma solo se e' una scusa per bere qualche
birra.
24. Il "Vero motociclista da Bar" se ha sete non deve accelerare per
arrivare prima, deve bensi' fermarsi immediatamente e cercare un Bar.
25. Se il "Vero motociclista da Bar" possiede una moto che puo' essere
equipaggiata con borse laterali, deve provvedere a riempirle di
bottiglie di birra.
26. Alla domanda "quanto fai con un pieno" il "Vero motociclista da
Bar" deve rispodere in termini di litri di birra prima di essere in
cassa totale.
27. Il "Vero motociclista da Bar" deve sostenere che la birra e' piu'
importante della benzina perche' costa 5 volte tanto.
28. Quando ha fatto la cassa in Bar, il "Vero motociclista da Bar"
deve uscire dal locale cercando la macchina e non la moto.
29. Pur di non fare le vacanze in moto, il "Vero motociclista da Bar"
prende le ferie d'inverno.
30. Nel caso in cui il "Vero motociclista da Bar" sia costretto a fare
le vacanza in moto, deve cercare un posto il piu' vicino possibile e
stringere immediatamente fraterna amicizia coi baristi locali.
31. L'unica cosa che puo' distogliere il "Vero motociclista da Bar"
dalla sua Santissima birra e' una proposta tecnico-riproduttiva
del/della partner.
32. E' concesso al "Vero motociclista da Bar" di avere, durante
l'inverno, qualche crisi di astinenza da moto, ma mai da birra.
33. Durante i raduni, il "Vero motociclista da Bar" se ne sbatte le
palle del giro della mattina dopo e resta a fare la cassa ad oltranza.
34. Il "Vero motociclista da Bar" e' oltremodo riluttante ad alzarsi
prima di mezzogiorno per uscire in moto.
35. Il "Vero motociclista da Bar" non concepisce l'idea di mangiare un
panino ma esige una mangiata sovrumana.
36. La proporzione ore in moto/ore a tavola nell'arco del week end non
deve mai scendere sotto al 1/2.
37. Il "Vero motocilista da Bar" non puo' possere una Harly Davidson
perche' e' troppo ovvio e facile lasciarla parcheggiata per delle
giornate davanti al Bar.
38. Il "Vero motociclista da Bar" puo' postare su IHM report di giri
immaginari mentre in realta' e' rimasto tutto il giorno sul divano con
la birra in mano.
39. Il "Vero motociclita da Bar" deve negare ad oltranza che conosce,
seppur di vista, Garavaglia o Casartelli, che, per inciso, ne
rappresentano l'antitesi.
40. Il "Vero motociclista da Bar" quando e' in cassa, cioe' spesso,
affida la moto ad un amico e si fa' portare a casa in macchina.
41. Il "Vero motociclista da Bar" non si sogna nemmeno di uscire al
Sabato sera in moto.
42. Il "Vero motociclista da Bar" dovendo scegliere fra un giro in
moto ed una partita col computer, prende la macchina e va' in bar a
farsi una birra.
43. Il "Vero motociclista da Bar" non deve aver paura dell'etilometro
perche' sa' che lo potrebbe far saltare in aria.
44. Durante i rarissimi giri invernali, il "Vero motociclista da Bar"
e' sempre equipaggiato con cordiali o mignon di liquori vari.
45. Il "Vero motociclista da Bar" deve pensare al suo fegato come al
carburatore della sua moto.
46. L'unico caso nel quale il "Vero motociclista da Bar" non partecipa
ad un cassa-raduno e' per fare la cassa con altri amici percorrendo
meno strada.
47. Il "Vero motociclista da Bar" non si approfitta di Spidi e non lo
fa' ubriacare solo per fargli battere il recordo di sboccate.
48. Il "Vero motociclista da Bar" quando va' a mangiare la pizza,
prima che gli venga portata la sua pizza deve gia' aver seccato la
prima birra media.
49. Il "Vero motociclista da Bar" rimane un essere civile e pensante
anche quando fa' la cassa e non ruba le palline degli alberi di
natale.
50. Il "Vero motociclista da Bar" non accampa scuse stupide per non
andare in moto con gli amici, dichiare semplicemente che preferisce
restare in bar a bere una birra.
51. Nel caso in cui si mettesse a piovere durante un tragitto in moto,
il "Vero motociclista da Bar" si ferma immediatamente al primo bar che
trova.
52. E' escluso che il "Vero motociclista da Bar" esca in moto se
piove, egli prendera' la macchina ed andra' in bar a farsi una birra
aspettando che smetta.
53. Nel momento in cui smette di piovere, il "Vero motociclista da
Bar" si fara' un'altra birra aspettando che la strada si asciughi.
54. Il "Vero motociclista da Bar" non si fara' mai beffe dei tedeschi
che girano con moto di 30 anni che perdono i pezzi, perche' gia' sa'
che se per caso li ri-incontrera' in una birreria saranno cazzi acidi.
55. Il "Vero motociclista da Bar" non riconosce una moto vedendola
passare, ma conosce per nome tutte le bottiglie che stanno dietro al
bancone del bar.
56. Il "Vero motociclita da Bar" quando fa' benzina pensa a quante
birre medie sta' rinunciando.
57. Da cio' discende che il "Vero motociclista da Bar" va' molto piano
cercando di consumare meno benzina possibile, perche' essa toglie
sostanza ai fondi destinati alle birre.
58. Quando riceve ospiti, il "Vero motociclita da Bar" non dichiare
quale sara' la meta del giro di domani, bensi' propone diverse
birrerie nelle quali fare la cassa la sera stessa.
59. Il "Vero motociclista da Bar", nel caso in cui fosse membro dello
Spidi Fan Club, ostenta con orgoglio la sua tessera agli amici bevendo
una birra.
60. Nel caso in cui il "Vero motociclista da Bar" non sia membro dello
Spidi Fan Club, cerchera' di essere sufficientemente alcolizzato da
essere degno della member-card.
61. Se il "Vero motociclista da Bar" si trova di fronte <Roberto B. -
Lo straniero> deve sapere con chi ha a che fare.
62. Quando il "Vero motociclista da Bar" arriva in moto davanti al bar
e gli viene chiesto "dove sei stato" deve rispondere di getto "a
bere".
63. Se il "Vero motociclista da Bar" sta' andando via dal bar e
qualcuno gli dice "beviamo una birra assieme?", prima dell'ultima
sillaba si deve gia' essere tolto il casco.
64. L'idolo del "Vero motociclista da Bar" non e' Schwantz o chi per
lui, e' colui che gli paga le birre in bar.
65. Il "Vero motociclista da Bar" sa perfettamente che e' molto piu'
rischioso andare in giro in moto che non stare seduto in bar a bere
una birra.
66. Il "Vero motociclista da Bar" dopo che ha bevuto rutta come un
ciclope dentro al casco mentre e' fermo agli incroci e poi fa'
l'indifferente.
67. Il "Vero motociclista da Bar" prima di morire asfissiato si
ricorda che ogni tanto il casco va lavato fuori e dentro.
68. Il "Vero motociclista da Bar" possiede una tuta pratica e molto
comoda perche' sa' che potrebbe avere problemi vista la diureticita'
della birra.
69. Il "Vero motociclista da Bar" ha conquistato nel tempo un
parcheggio preferenziale davanti al bar.
70. Il "Vero motociclista da Bar" si ricorda di parecheggiare la moto
fuori dai piedi e col bloccasterzo quando va' in bar, perche' sa' che
per molto tempo la moto stara' ferma li'.

Sassi Jonathan, ZX9R